ATTIVITA’ BRUCIA GRASSO

Obese young man running on treadmill

Tutti i giorni, girando per le varie palestre in cui lavoro, vedo molte persone che, per cercare di bruciare il grasso accumulato in eccesso, fa solo ed esclusivamente tapis roulant o macchinari cardio fitness senza ottenere risultati.  Vi siete mai chiesti il perché di questo fallimento? eppure tutti vi dicono che, per dimagrire,  bisogna fare attività cardio vascolare a media intensità.  Adesso sveliamo gli errori che vengono commessi.

Naturalmente, questo discorso avrebbe molto più senso se voi seguiste un percorso alimentare da un nutrizionista o dietologo. Ipotizziamo che voi siate in un regime alimentare controllato e stiate intraprendendo un percorso per dimagrire e quindi eliminare il grasso in eccesso.

1)L’errore più grande che tutti fanno è quello di non programmare l’attività cardiovascolare. Come tutti gli stimoli allenanti, anche l’attività cardio ha bisogno di uno stimolo sempre crescente. Questo perché il nostro corpo quando riceve un nuovo stimolo reagisce molto bene ottenendo anche cambiamenti immediati, ma nel tempo se questo stimolo non varia, invece di migliorare peggiora la sua condizione perché non riconosce più quello stimolo come uno stimolo allenante.

2)Altro errore molto importante è quello di fare solo ed esclusivamente attività cardio per un tempo elevato, ma nessuno tiene conto del proprio metabolismo. Cosa significa questo? Che non tutti attiveranno il metabolismo degli acidi grassi in ugual tempo.

Cartoon character design illustration. young adults running mara

Ad esempio, se prendiamo degli atleti che sono aerobicamente efficienti, per loro sarà più semplice utilizzare i grassi come fonte energetica per lo sforzo e la metabolizzazione degli acidi grassi avverrà fin dai primi minuti (5-10), mentre in un principiante a volte si possono anche non utilizzare gli acidi grassi proprio perché il corpo non è in grado di gestire ed ottimizzare le riserve energetiche. Quindi, una seduta di 30-40 minuti potrebbe essere inefficiente, in quanto il corpo ha utilizzato solo i carboidrati che richiedono un consumo di ossigeno minore per essere utilizzati. Per evitare questo, è consigliata un’attività che permette al corpo di utilizzare i carboidrati per lo sforzo e successivamente aggiungere l’attività cardio. Ad esempio, bodybuilding+attività aerobica. Altrimenti, sarebbe consigliato dell’attività aerobica la mattina prima di fare colazione quando il corpo ha una quantità minima di zuccheri a disposizione per le funzioni vitali e quindi il risultato sarà sicuramente migliore rispetto alla sola attività aerobica fatta durante la giornata.

Attivita’ aerobica o anaerobica?

OGA3L00.jpg

  1. ALLENAMENTO AEROBICO: è un processo allenante che prevede l’ossidazione dei lipidi e zuccheri. Il limite è che questo processo ha bisogno della presenza dell’ossigeno per funziona. Le attività aerobiche sono attività a basso impatto, costanti e durature nel tempo.
  2. ALLENAMENTO ANAEROBICO ALATTACICO: è un processo allenante che non necessita di ossigeno. Prevede l’utilizzo dei glucidi come fonte di energia. Questo tipo di attività solitamente sono brevi e molto intense.
  3. ALLENAMENTO ANAEROBICO LATTACIDO: è un processo allenante che non necessita di ossigeno. Prevede l’utilizzo dei glucidi come fonte di energia, quali glicogeno epatico (contenuto nel fegato) e nei muscoli posturali. Questo tipo di attività prevede una durata media, ma con un’intensità alta.

Per far si che il percorso brucia grassi funzioni al massimo, sarebbe ideale programmare l’attività ed inserire entrambe le metodiche.

ATTIVITA’ CONSIGLIATE:

  1. Interval training (IT) o Aerobic interval training (AIT) : è un allenamento ad intervalli di tempo che prevede l’utilizzo alternato di esercizi a bassa intensità con  esercizi di alta intensità.
  2. High Intensity Interval Training (HIIT) o High Intensity Intermittent Exercise (HIIE): è un Interval training avanzato, che prevede periodi in cui si utilizzano di esercizi anaerobici brevi ed intensi alternati da esercizi aerobici meno intensi come recupero.
  3. Steady State Training (SST) o Continuous Training (CT): è un allenamento continuo che prevede l’utilizzo della frequenza cardiaca compresa tra il 60%-80% della frequenza massima o il 50%-75% del Vo2 max .
  4. Tabata: è una forma di interval molto intensa.
  5. Amrap (As Many Reps/Round as Possible) : è una forma di HIIT
  6. Emom (Each Minute On Minute):  è una forma di HIIT

85923-OHIBLP-661

Fatte tutte queste considerazioni, analizzate attentamente la vostra attività e tirate voi le conclusioni sul vostro allenamento. Se fino ad ora i risultati non sono stati soddisfacenti, non vi resta che cambiare strategia e programmare meglio le vostre sedute.

 

Annunci

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...