“DOVE POSSO ARRIVARE? QUESTIONE DI GENETICA”

 

È importante conoscere le differenze genetiche, in modo tale da poter fissare degli obiettivi abbastanza realistici e non pensare di raggiungere qualcosa che va al di là delle nostre possibilità. Diversi ricercatori hanno confermato la possibilità di prevedere e valutare il grado di performante sportiva di una disciplina, dalle caratteristiche fisiche dell’atleta, chiamato appunto SOMATOTIPO.

Solitamente è diviso in tre figure base: MESOMORFO, ENDOMORFO, ECTOMORFO. Questa suddivisione è molto superficiale in quanto è la semplificazione dei 76 somatotipi rilevati fino ad oggi. Inoltre è raro trovare un soggetto che sia esattamente uguale a questi tre somatotipi.

MESOMORFO

Fisico perfetto con struttura perfettamente proporzionata e muscolosa. Le spalle sono larghe, la vita stretta, gli addominali spessi e il torace largo. La percentuale di grasso è ai minimi. Questi soggetti sono portati per molti sport, anche se non è detto che siano campioni perché non basta la corporatura per ottenere i risultati. Psicologicamente sono molto attivi ed impegnati. Raramente sono hard gainer.

ENDOMORFO

Elevata percentuale di grasso corporeo. Le spalle sono alte e curve, il collo corto, le gambe e la parte superiore del corpo hanno una lunghezza e larghezza più o meno uguali. Tendono ad accumulare grasso in modo anormale sul petto, dove di solito i peli sono scarsi. Hanno i glutei pieni e molli. Generalmente sono molto espansivi, vivaci ed affettuosi. Questi soggetti sono molto forti, ma molti di loro sono anche hard gainer con i più gravi problemi di sovrappeso.

ECTOMORFO

È l’hard gainer per eccellenza: alti, delicati, esili con una muscolatura quasi inesistente e ossatura finissima. Gli arti sono lunghi ,il tronco corto e il grasso corporeo bassissimo. Difficilmente si ottengono risultati di rilievo dal punto di vista dell’ipertrofia/iperplasia muscolare di questi soggetti. Si possono in ogni modo ottenere discreti risultati con un’accurata programmazione tecnico/alimentare mirata. In genere questi individui sono molto nervosi, irritabili e introversi.

SOMATOTIPI INTERMEDI

Si dividono in due classi principali: MESO-ECTOMORFO, MESO-ENDOMORFO

MESO-ECTOMORFO

Hanno caratteristiche sia del meso che dell’ectomorfo. Sono più tendenti allo sfortunato ectomorfo, con la differenza che la parte superiore è decisamente robusta e forte, anche se non come il mesomorfo. Il grasso corporeo è ancora basso e gli arti inferiori sono ancora esili. Buon serbatoio di hard gainer.

MESO-ENDOMORFO

Hanno una struttura intermedia tra il meso e l’endomorfo, hanno una buona struttura equilibrata e muscolosa, ma con una percentuale di grasso corporeo abbastanza elevata soprattutto nella zona addominale. Le gambe sono possenti, i fianchi arrotondati e le spalle leggermente curve. Nonostante la positiva descrizione, in questo somatotipo si annidano molti hard gainer.

Ulteriore suddivisione, che va presa  in considerazione, è quella sulla personalità. Ci sono tre tipi: A,B,C

•TIPO A: estremamente competitivo, elevata volontà di raggiungere scopi prefissati, eccezionale vivacità fisica e mentale.

•TIPO B: mancanza di ambizione, assenza di competitività.

•TIPO C: ansia, insicurezza cronica, assenza di competitività , mancanza di ambizione.

I soggetti con personalità A sono generalmente  soggetti con ipertensione, ipercolesterolemia, ipercoagualabilità, elevati livelli plasmatici ed urinari di catecolamine, maggior consumo di alcool e fumo. Lo stress psicofisico indotto dalla vita competitiva, ha ripercussioni sull’asse ipofisi-corticosurrene con conseguente aumento di adrenalina, noradrenalina e glicocortisoli. Inoltre c’è un’attivazione della tiroide, delle gonadi e dell’ipofisi posteriore con un aumento dell’ormone della crescita. Tutto questo porta ad un aumento del colesterolo e dei NEFA della pressione arteriosa e degli indici emocoagulativi. Studi pertanto che l’85% dei soggetti con infarto al miocardio hanno questo tipo di personalità. Tralasciando tutte queste caratteristiche che abbiamo visto, se siete volenterosi, tenaci e determinati riuscirete ad ottenere gli obiettivi preposti, sia nello sport e sia nella vita. Quindi dateci sotto e non tiratevi indietro davanti alle prime difficoltà!

Annunci

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...